100 sostanze proposte da ECHA per la valutazione nel periodo 2019-2021

Notizia aggiornata il 24 ottobre 2018:

Quattro nuove sostanze sono state aggiunte al CoRAP ed è stato modificato l’anno di valutazione di una sostanza (a causa di un precedente errore editoriale).

Il CoRAP per il periodo 2019-2021 contiene ora 100 sostanze proposte per la valutazione da parte degli Stati membri nel 2019, 2020 e 2021. Di queste sostanze, 31 sono programmate per essere valutate nel 2019. Il piano finale sarà pubblicato a marzo 2019.

Le informazioni di cui sotto sono ancora valide stante l’aggiornamento dei numeri.

 


Nel contesto del Community rolling action plan (CoRAP), ECHA ha proposto agli Stati membri la valutazione di 96 sostanze registrate ai sensi del regolamento REACH nel periodo 2019-2021. Da notare l’assenza del Regno Unito fra gli Stati membri valutatori a causa della Brexit.
Se la tua azienda ha registrato una di queste sostanze è bene iniziare a coordianare le azioni necessarie con gli altri co-registranti e, se necessario, prendere i primi contatti con l’Autorità che eseguirà la valutazione.

28 sostanze registrate ai sensi del regolamento REACH verranno valutate dagli Stati membri nel 2019, 43 sostanze sono attualmente in programma per il 2020 e 25 per il 2021. Le aziende coinvolte dovrebbero iniziare a coordinarsi per eventuali azioni future e potrebbero iniziare a contattare l’Autorità dello Stato membro coinvolto nella valutazione. Gli utilizzatori a valle di queste sostanze dovrebbero rivedere le informazioni disponibili e condividerle con i registranti.
In particolare è importante che usi e scenari di esposizione, così come la stima dell’esposizione, siano aggiornate e chiaramente documentate nel CSR. Per le 28 sostanze oggetto di valutazione nel 2019, un eventuale aggiornamento dei dossier di registrazione dovrà essere eseguito dalle aziende entro marzo 2019.

Il piano presentato da ECHA è una bozza che è stata preparata con gli Stati membri; le sostanze sono state selezionate mediante criteri basati sul rischio e – trattandosi di una bozza di piano – potranno essere apportate ulteriori modifiche prima dell’emissione del piano definitivo prevista per marzo 2019.

Consulta l’elenco delle sostanze: clicca qui

Pavia, 10 ottobre 2018.

Ti potrebbe interessare anche:

Il governo del Regno Unito pubblica un piano REACH in caso di hard Brexit Il governo del Regno Unito ha pubblicato una guida sul regolamento REACH nel caso in cui il prossimo 29 marzo 2019 la Gran Bretagna lasci l'Unione...
Quando aggiornare il dossier di registrazione REACH Hai registrato una o più sostanze chimiche ai sensi del regolamento REACH e ti stai chiedendo se e quando dovrai aggiornare il dossier inviato a E...
18° Congresso Società italiana di Tossicologia Dal 10 al 13 aprile 2018 a Bologna Innovazione, sicurezza e sostenibilità, i temi del 18° Congresso della SITOX, vengono richieste in ogni ambito a...
Sostanze chimiche in vestiti e prodotti tessili Molti sono i modi in cui entriamo in contatto con i prodotti tessili nella nostra vita quotidiana: i vestiti che indossiamo, le lenzuola in cui dormia...
Nuovo aggiornamento di IUCLID 6 IUCLID 6.3.1 è ora disponibile per il download sul sito Web di IUCLID. L'aggiornamento a questa nuova versione consentirà di sfruttare le nuove fu...
Video e slide sulla giornata biocidi di ECHA Lo scorso 24 ottobre 2018 si è svolta la giornata biocidi presso la sede di ECHA. Per chi non avesse avuto la possibilità di seguire l'evento in diret...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *