ECHA apre una pagina web per COVID-19 e vuole facilitare produzione disinfettanti

Per aumentare la produzione e la fornitura di disinfettanti sul mercato europeo, l’ECHA sostiene le Autorità dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo nell’applicazione di deroghe ai normali requisiti di autorizzazione richiesti dal Regolamento biocidi.

Man mano che la pandemia di COVID-19 cresce, è essenziale per gli operatori sanitari e per i cittadini europei avere accesso a più disinfettanti. Per migliorare questo accesso, è necessario aumentare la produzione e la fornitura di questi prodotti.

Le aziende che desiderano accedere rapidamente al mercato con i loro disinfettanti, che contengono una sostanza attiva già approvata dal Regolamento biocidi, possono richiedere l’autorizzazione all’autorità nazionale competente facendo affidamento sull’articolo 55, paragrafo 1, del Regolamento sui biocidi (BPR). Questa disposizione consente alle Autorità nazionali di concedere deroghe limitate nel tempo ai requisiti standard di autorizzazione del prodotto in situazioni in cui vi è una minaccia per la salute pubblica.

Diversi paesi dell’UE/SEE hanno già concesso tali autorizzazioni alle aziende che hanno la capacità di produrre disinfettanti. Per le richieste di immissione sul mercato destinate a diversi Paesi è in fase di sviluppo una procedura per la presentazione centralizzata all’ECHA. Ulteriori informazioni a riguardo seguiranno nei prossimi giorni.

L’ECHA raccomanda inoltre alcuni requisiti relativi alla composizione di due principi attivi approvati, propan-1-olo e propan-2-olo, per il loro uso nei disinfettanti. Tali raccomandazioni sulla composizione consentiranno alle Autorità nazionali di verificare rapidamente la qualità delle domande in arrivo prima di decidere se concedere una deroga.

Inoltre, per facilitare il lavoro delle Autorità e delle aziende alla ricerca di informazioni, l’ECHA sta mettendo a disposizione tre elenchi con informazioni su:

  • sostanze attive con azione biocida già approvate o in fase di revisione per il loro uso nei prodotti disinfettanti;
  • prodotti disinfettanti autorizzati ai sensi del regolamento sui biocidi (BPR); e
  • prodotti disinfettanti autorizzati dai regimi nazionali in Spagna, Paesi Bassi e Svizzera.

La Commissione europea ha inoltre preparato un documento sulle misure che le Autorità nazionali potrebbero utilizzare (o che hanno già utilizzato) per consentire la vendita di prodotti disinfettanti e contribuire a ridurre la diffusione del nuovo coronavirus.

Una nuova pagina web di ECHA dedicata su COVID-19 raccoglie le informazioni sulle azioni di supporto dell’Agenzia durante la pandemia, tale pagina sarà aggiornata man mano che verranno prese nuove decisioni.

Tossicologia_regolatoria_banner_articolo

Leave a reply:

Your email address will not be published.