REACH: la Commissione limita ulteriormente l’esposizione dei consumatori agli ftalati

Relativamente ai seguenti di quattro ftalati:

  • DEHP – bis(2-etilesil) ftalato
  • BBP – benzilbutilftalato
  • DBP – dibutilftalato
  • DIBP – diisobutilftalato;

la Commissione europea ha adottato una decisione per limitare l’uso – sono sostanze tossiche per la riproduzione di categoria 1B – in prodotti di consumo sul mercato dell’UE. La decisione di restrizione è stata adottata con una modifica del Regolamento REACH da parte del Regolamento UE 2018/2005 del 17 dicembre 2018.

I quattro ftalati sono contenuti in un’ampia varietà di articoli, poiché sono comunemente presenti nei materiali plastificati. L’esposizione può avvenire per ingestione di alimenti e polveri, per contatto orale con gli articoli, per inalazione di aria o polveri in ambienti chiusi e tramite il contatto delle polveri e degli articoli con le mucose e la pelle.

In pratica il nuovo Regolamento modifica l’Allegato XVII del Regolamento REACH, voce 51, nel seguente modo.

Consulta il Regolamento in .pdf.

Pavia, 19 dicembre 2018.

Leave a reply:

Your email address will not be published.