Cosa fare quando l’uso non è coperto dalla SDS estesa?

Se come utilizzatore a valle si utilizza una sostanza (come tale, o come componente di una miscela) al di fuori delle condizioni di uso che vi sono state comunicate nella Scheda Dati di Sicurezza estesa (eSDS), oppure l’uso non è contemplato nella eSDS, è possibile scegliere fra le opzioni seguenti:

  • adattare le condizioni di uso a quelle descritte nelle eSDS.
  • Implementare e raccomandare uno scenario di esposizione che includa come minimo le condizioni descritte nello scenario di esposizione che vi è stato comunicato.
  • Rendere noto l’uso al fornitore con l’obbiettivo di renderlo un uso identificato sulla base della valutazione delle sicurezza chimica effettuata dal fabbricante.
  • Predisporre una valutazione sulla sicurezza chimica per quell’uso particolare e inserirla nel Rapporto sulla Sicurezza Chimica – CSR Chemical Safety Report (se la quantità totale utilizzata è pari o superiore ad 1 tonnellata all’anno). Notificare l’uso, incluso l’informazione specificata all’articolo 38(2) del Regolamento REACH all’ECHA.
  • Rivolgersi ad un altro fornitore della sostanza, se tale fornitore copre il vostro utilizzo specifico nella sua eSDS.

Se come utilizzatore a valle si riceve informazioni dai clienti con lo scopo di rendere noti gli usi, occorre inoltrare l’informazione al fornitore a monte nella catena si approvvigionamento oppure valutare se l’uso è coperto nell’attuale scenario di esposizione del preparato ed eventualmente realizzare la propria Valutazione della Sicurezza Chimica come utilizzatore a valle (CSA Chemical Safety Assesment).
Se in qualità di utilizzatore a valle siete a conoscenza di informazioni che mettono in discussione le informazioni di gestione del rischio e pericolo ricevute dal fornitore, occorre comunicare tale informazione al fornitore.
Una panoramica su come decidere se l’uso è coperto o meno nello scenario di esposizione è disponibile nella Guida sugli utilizzatori a valle nella sezione 6 (Cosa fare in caso di uso non coperto dallo scenario di esposizione). Informazioni su come predisporre il proprio rapporto sulla sicurezza chimica da parte di un utilizzatore a valle sono fornite nella sezione 7 (Realizzare un rapporto sulla sicurezza chimica per utilizzatori finali) della stessa Guida disponibile sul sito dell’ECHA:

https://echa.europa.eu/guidance-documents/guidance-on-reach

Ti potrebbe interessare anche:

La sezione 11 della scheda di sicurezza: informazioni tossicologiche Questa sezione è di grande importanza nel processo di compilazione di una scheda di sicurezza (SDS) in quanto riflette le informazioni raccolte e ...
Cosa controllare nelle etichette e nelle SDS del fornitore Il vostro fornitore ha la responsabilità di fornire informazioni corrette. Tuttavia, si dovranno controllare l’etichetta e le schede di dati di si...
Banche dati sulle sostanze utili per la compilazione delle SDS Una larga parte delle informazioni necessarie al fine di compilare la SDS dovrebbero già essere a disposizione del fornitore in quanto sarà stato ...
Schede di sicurezza: sondaggio breve (5 domande) Un breve sondaggio sulle schede di sicurezza estese. Si tratta di 5 domande veloci, dovete rispondere in base alla vostra esperienza. Condividete ...
Strumento per la verifica delle Schede di Sicurezza (SDS) L'ispettorato del lavoro olandese ha creato uno strumento, disponibile online anche in lingua inglese, che vi permette di controllare le informazi...
Cosa dovete fare quando ricevete una scheda di sicurezza estesa? Se ricevete una scheda di dati di sicurezza estesa, significa che alla normale scheda di sicurezza sono allegati degli scenari d’esposizione. In t...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *