Economia circolare: SVHC in articoli, entro il 2020 nuovo database di ECHA

Nella nuova direttiva quadro sui rifiuti (entrata in vigore lo scorso luglio 2018), l’ECHA è stata incaricata di creare un database sugli articoli contenenti sostanze presenti nell’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti candidate all’autorizzazione.

L’obiettivo principale di questo database è sostenere l’economia circolare, prevenire la generazione di rifiuti e ridurre le sostanze pericolose nei materiali e nei prodotti (ECHA draft scenario).

La nuova banca dati fa parte delle misure che l’Unione europea vuole mettere in atto al fine di raggiungere l’obiettivo futuro di riutilizzare i rifiuti riciclati come fonte affidabile di materie prime.

Avendo una migliore conoscenza di quali articoli contengono sostanze pericolose, gli operatori che si occupano del trattamento dei rifiuti potranno migliorare i processi di separazione e riciclaggio dei rifiuti. Grazie a questo nuovo database aumenteranno anche le informazioni a disposizione delle autorità sulle sostanze SVHC in articoli.

La tempistica per la realizzazione del progetto dipende dalle risorse disponibili a lungo termine. In base alla nuova direttiva quadro sui rifiuti, l’ECHA deve istituire una banca dati entro il 5 gennaio 2020.

Ulteriori informazioni: Don’t waste the chance – make recycled products safer

Pavia, 28 novembre 2018.

Ti potrebbe interessare anche:

Cosa fare se usi e condizioni d’uso non sono contemplati dallo scenario d’esposizione Vi è la possibilità che stabiliate che l'uso e/o le condizioni d'uso della vostra sostanza, in quanto tale o in quanto componente di una miscela, ...
100 sostanze proposte da ECHA per la valutazione nel periodo 2019-2021 Notizia aggiornata il 24 ottobre 2018: Quattro nuove sostanze sono state aggiunte al CoRAP ed è stato modificato l'anno di valutazione di una s...
REACH2018: per ora registrazioni del 30% sotto le attese Ad un mese dalla scadenza di registrazione REACH 2018 (31 maggio 2018) il numero di dossier inviati all'Agenzia è di circa il 30 % più basso delle...
Europa: gli ispettori trovano ftalati nei giocattoli e amianto nei prodotti di seconda mano Come risultato di un progetto ispettivo esteso a livello europeo sono stati trovati centinaia di prodotti di consumo con quantità illegali di sost...
Quando aggiornare una scheda di sicurezza? Le condizioni in base alle quali una SDS deve essere aggiornata e ripubblicata sono descritte nell'articolo 31, paragrafo 9, del regolamento REACH...
La sezione 11 della scheda di sicurezza: informazioni tossicologiche Questa sezione è di grande importanza nel processo di compilazione di una scheda di sicurezza (SDS) in quanto riflette le informazioni raccolte e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *